Listings Live

Tutti gli eventi
Santeria Paladini 8
Santeria Toscana 31
Eventi esterni
Archivio eventi
Ingresso libero
Santeria Social Club
Sold Out
19 dicembre H:21.30

Santeria Toscana 31 – Sala Bar

La rassegna del mercoledì, jazz libero in SSC.
L’ingresso è sempre libero e gratuito ma è caldamente consigliata la prenotazione. Prendete posto.

Rassegna in collaborazione con Hendrick’s Gin e Brugal 1888

Santeria Paladini 8
Sold Out
19 dicembre H:19.30

Santeria Paladini 8 – Volume Dischi & Libri

ALESSANDRA NOVAGA
ELENA KAKALIAGOU

live da VOLUM E

///

Alessandra Novaga è una chitarrista con una solida formazione classica conclusa alla Musikhochschule di Basilea Dopo molti anni trascorsi esclusivamente in ambito classico il suo corso artistico ha effettuato una svolta che l’ha portata a esplorare e a frequentare solo i territori della sperimentazione, della composizione e dell’improvvisazione ridisegnando così il suo rapporto con il suono e la performance. Molto interessata al teatro, opera una ricerca anche in questa direzione creando partiture musicali strettamente legate al testo e alla recitazione collaborando principalmente con Elena Russo Arman, del Teatro dell’Elfo, e con la compagnia Phoebe Zeitgeist. Ha suonato in Festival come Angelica (Bologna), Donaueschinger Musiktage (DE), Himera Festivaali (FN), All Frontiers, Festival dei Due Mondi (Spoleto) e ha presentato i suoi progetti in Europa e negli Stati Uniti. Tra gli altri spazi, Area Sismica (Forlì), Cafè OTO, (Londra), Quiet Cue (Berlino) , e a New York, St. Mark’s Church (IAP, Ontological Hysteric Theatre), Silent Barn, Spectrum, Zebulon e Transient Series. E’ la prima e unica chitarrista in Italia a suonare l’integrale di The Book of Heads di John Zorn. Suona spesso in solo ma le sue collaborazioni passate e correnti includono artisti come Elliott Sharp, Stefano Pilia, Andrea Centazzo, Massimo Falascone, Gianni Mimmo, Sandro Mussida, Patrizia Oliva.

La musicista greco-austriaca Elena Margarita Kakaliagou è una suonatrice di corno francese attualmente residente a Berlino. Partita con il piano, è passata al corno francese all’età di 18 anni. Dopo aver completato gli studi ad Atene con Vangelis Skouras, si è trasferita a KUG-Graz, in Austria, per continuare la sua formazione sotto l’insegnamento di Hector McDonald . Sotto l’insegnamento di Erja Joukamo-Ampuja, Elena ha conseguito il Master presso la Sibelius Academy nel 2010 in corno francese e musica da camera. Durante la sua carriera, Elena ha ricevuto borse di studio da Klangforum, Impuls Academy e Ensemble Modern con insegnanti come Mike Svoboda e Bill Formann.
Il campo di specializzazione di Elena è la musica improvvisata e contemporanea, insieme alla musica da camera classica. Ha suonato con ensemble come Ensemble Linea, Schallfeld e KNM Berlin in festival come Ultraschall Berlin, Maerz Music, Randspiele, Musica Nova, Lá-bas, Musica, Varsavia Autunno, Nuovi Adits, Ultima, Kaleidophon, newadits, Tour de Babel, Sound Live Tokyo. Ha lavorato con artisti come Riikka Innanen, Phill Niblock, James Andean, Ingrid Schmoliner, Katharina Klement, CC Hennix, Robin Hayward, Simon Martin, Matias Guerra, Thomas Noll, solo per citarne alcuni.
Elena è la co-fondatrice del ‘Rank Ensemble’ di Helsinki, il trio austriaco ‘PARA’, il Duo Kakaliagou / Schmoliner, il Duo Guerra / Kakaliagou ed è membro di Zinc & Copper, Zeitkratzer e dell’ensemble di CC Hennix.

Santeria Paladini 8
Sold Out
21 dicembre H:20

Santeria Paladini 8 – Sala 2

Il corner jazz più frequentato della città.
Tutti i venerdì, ad ingresso libero e gratuito, Santeria Paladini 8 ospita artisti della blue note, tra standard, originali, rivisitazioni, omaggio e tributi alla storia del jazz.

L’ingresso è sempre libero e gratuito ma è caldamente consigliata la prenotazione.

Rassegna in collaborazione con Hendricks Gin e 1888, per cui verrà servita lista dedicata, ideata dai nostri bartender.

Santeria Social Club
1 gennaio H:17

Santeria Toscana 31 – Teatro

Ogni primo dell’anno avviene una cosa straordinaria: inizia l’anno.

Ogni primo dell’anno Santeria si fa ambasciatrice di un messaggio di pace e amore mettendo a tacere la querelle che da sempre contrappone Milano all’Austria: è venuta prima la “viennese” o la milanese, parlando di cotoletta?

Il celebre concerto di fine/inizio anno del Musikverein di Vienna, allestito nel Teatro di Santeria Social Club e interpretato dalla mistica orchestrina in salsa romagnola, si prende beffardamente gioco del maresciallo Radetsky e delle palle di Mozart (il dolce) con
polke, mazurche, fox trot, valzer, arie d’opera, lacrimevoli e can can.

Alle musiche della famiglia Strauss risponderemo con quelle della famiglia Casadei.

Al rigido battere di mani e piedi della marcia di Radetsky (maresciallo austriaco artefice della riconquista di Milano dopo le Cinque Giornate) replicheremo con Voglio vivere così di Giovanni D’Anzi.

Un grande repertorio dal vivo accompagnato dalle splendide sacher torte di Pavé, per iniziare l’anno nel modo più goloso possibile.

L’Orchestrina di Molto Agevole:

Francesca Biliotti, contralto
Yoko Morimyo, violino
Angelo Maria Santisi, violoncello
Enrico Gabrielli, flauto, clarinetto e sassofono contralto
Luca Medioli, corno
Guido Baldoni, fisarmonica
Rocco Marchi, chitarra
Maria Silvana Pavan, pianoforte
Francesca Baccolini, contrabbasso
Matteo Lenzi, percussioni
Dave Radice, percussioni

Introduce: Effe Punto

Apertura porte ore 17.00
Inizio concerto ore 17.30

Posto unico a sedere

Santeria Social Club
18 gennaio H:21

Santeria Toscana 31 – Teatro

GIARDINI DI MIRÒ Different Times tour

Different Times è il nuovo album dei Giardini di Mirò, il primo di inediti dai tempi di Good Luck, nel 2012.
Esce il 30 Novembre 2018 per 42Records, che si era già occupata della ristampa di Rise and Fall of Academic Drifting, ed è stato prodotto da Giacomo Fiorenza.
Siamo molto felici che la data che hanno scelto per inaugurare il proprio tour parta proprio dal nostro Teatro.

Il primo estratto lo potete ascoltare qui: https://www.youtube.com/watch?v=RzlYvPrGhVg

Santeria Social Club
Sold Out
24 gennaio H:21

Santeria Toscana 31 – Teatro

Alla mezzanotte di giovedì 24 gennaio 2019 uscirà il nuovo album dei Tre allegri ragazzi mortiSindacato dei sogni” e non potrebbe avere titolo migliore.

Un gruppo che ha attraversato generazioni musicali, dal 1994 ad oggi, vestendo con abilità sartoriale la musica come pochi.

Hanno sconvolto e proposto immaginari unici, lontano dalle galassie pubblicitarie o dai trend del momento, costruendo una rete nell’Italia non solo musicale.

Con due singoli già fuori, Bengala e Caramella, lo presentano dal vivo per la prima volta qui a Santeria Social Club e facciamo una grande festa, insieme agli amici di Balera Favela.

Tre allegri ragazzi morti live
Balera Favela dj set

 

 

Santeria Social Club
25 gennaio H:21

Cantautore, polistrumentista e produttore, Riccardo Sinigallia torna con un nuovo lavoro a quattro anni di distanza dall’ultimo progetto discografico.

Riccardo Sinigallia presenterà “Ciao Cuore” dal vivo con un nuovo tour che partirà ad inizio 2019, una produzione di Massimo Levantini per Just Me Levarco.

Santeria Social Club
30 gennaio H:20

John Garcia era il cantante storico dei Kyuss (ma anche Unida, Hermano e Vista Chino), poi la band si è sciolta, ma il mito è rimasto e lui ha proseguito la sua carriera in compagnia di molti altri artisti con l’unico scopo di fare quello che ha sempre amato: suonare stoner rock selvaggio e impolverato fra deserto e cactus. Oggi il nuovo progetto si chiama John Garcia & The Band of Gold: i motori sono già accesi per il tour europeo che lo porterà a Milano per un’unica data italiana il 4 ottobre a Santeria Social Club.

Santeria Social Club
1 febbraio H:19

Santeria Toscana 31 – Teatro

You Me At Six, band britannica, composta da Josh Franceschi, Max Helyer, Chris Miller, Matt Barnes e Dan Flint, ha raggiunto la fama nel 2008 con l’album di debutto, “Take Off Your Colours”, seguito nel 2010 dal secondo LP, “Hold Me Down”, che ha consacrato il loro successo raggiungendo la posizione numero 5 nella UK album chart.
Dopo “Sinners Never Sleep”, nel 2014 è arrivato il loro quarto album “Cavalier Youth”, che ha debuttato al primo posto della UK Album Charts.
Nonostante la giovane età, gli You Me At Six possono già vantare 4 dischi d’oro in UK.
Dopo l’album più maturo “Night People”, gli You Me At Six pubblicheranno il nuovo disco, “VI”, il 5 ottobre 2018.

Santeria Social Club
11 febbraio H:19.30

L’australiano Matt Corby arriva in concerto a Milano, un’unica data italiana per l’uscita del nuovo disco Rainbow Valley.
Anticipato dai singoli No Ordinary Life e All Fired Up, il secondo album di Matt Corby esce il 2 novembre 2018 ed è corredato da quindici date dal vivo in tutta Europa. Per questo nuovo capitolo, seguito del fortunato debut album Telluric (2016), Corby si è avvalso dello stesso produttore Dann Hume e ha suonato – anche in questo caso – tutti gli strumenti. È nato così il secondo lavoro discografico, definito da lui stesso Musica Gioiosa, un mix dell’anima di Corby e psichedelia futuristica, tra struggenti melodie e liriche edificanti.

Santeria Social Club
17 febbraio H:20

Brian Fallon arriva in Italia con un’ unica data a Milano in Santeria Social Club.
Tra chitarra, piano e voce, l’artista potrà entrare in contatto diretto con i fan e esibirsi in una versione intima ed emozionante.

Opening act: Craig Finn.

Santeria Social Club
20 febbraio H:21

Santeria Toscana 31 – Teatro

Dopo il successo di “Rats” del 2012, e “Thin Walls” del 2015, i Balthazar, guidati dai cantautori Maarten Devoldere e Jinte Deprez, fanno il loro ritorno sulla scena musicale con “FEVER” il loro quarto album in studio in uscita il 25 gennaio 2019 via Play it Again Sam.

Entrambi i cantautori erano d’accordo sull’adottare un sound più morbido e fresco, meno malinconico. Ed è chiaro, sin dale prime note della title track, “Fever”, che con questo nuovo album i Balthazar vogliono esplorare nuovi territori.
Come spiega Devoldere; “Some songs felt like classic Balthazar pop songs, others a little chipper, but it wasn’t until we had Fever that we had the foundation for the rest of the album.”

 

Santeria Social Club
22 febbraio H:20

Santeria Toscana 31 – Teatro

A seguito del grande successo del suo ultimo album“On trial” e del singolo “Lie with me” – che ha superato le 300 mila visualizzazioni su Youtube – Josiah Leming, il cantautore folk-pop americano, sara’ in tour a febbraio nel nostro Paese con il nuovo progetto discografico Josiah and the Bonnevilles.

Josiah inizia a suonare il piano a 8 anni, ispirato e influenzato musicalmente da artisti come Bob Dylan, Leonard Cohen, The Rolling Stones e altri. La sua musica è un viaggio che attraversa gli altopiani e i deserti statunitensi, alimentandosi di un miscuglio che è fatto di folk e blues accompagnato dal suono del neocountry contemporaneo dalla band, dei Bonnevilles.

Biglietti disponibili a breve sui circuiti TicketOne

Santeria Social Club
23 febbraio H:21

Dopo il successo mondiale di Your Wilderness (2016), The Pineapple Thief sono pronti ad imporsi nuovamente sulle scene musicali con Dissolution, il nuovo lavoro in studio in uscita il 31 agosto per la Kscope. Anticipato dal singolo “Far Below”, già disponibile online, l’album rappresenta una tappa fondamentale nella produzione artistica della band.

Dissolution è il primo album che si avvale della partecipazione di Gavin Harrison, membro storico dei Porcupine Tree e poliedrico batteristica di un altro grande nome del rock progressive come quello dei King Crimson.
La presenza di Harrison al fianco della formazione originaria, composta, oltre che da Bruce Soord, dal bassista Jon Sykes e dal tastierista Steve Kitch, segna il passaggio dei Pineapple Thief dal rock a sonorità più prog e libere da etichette, già testimoniate da Your Wilderness e di cui il nuovo album Dissolution costituisce il seguito naturale.

Santeria Social Club
25 febbraio H:19.30

Santeria Toscana 31 – Teatro

Il nuovo fenomeno punk rock statunitense, un mix di stili ed influenze caratterizza il loro sound unico.
SWMRS in questa loro unica data italiana presentano il loro nuovo album ” Berkeley’s on fire” in uscita il 15 febbraio.

Biglietti in prevendita esclusiva per gli iscritti My Live Nation  dalle ore 11 di giovedì 29 novembre.
Sui circuiti ticketmaster e ticketone disponibili dal 30 novembre ore 11.00.

La loro storia inizia nel 2004, quando Cole Becker e Joey Armstrong, figlio del leader dei Green Day, Billie Joe, decidono di fondare una band insieme a Max Becker, alla quale nel 2009 si unirà anche il chitarrista Travis Neumann.
Nel 2009 pubblicano il primo EP “Goody Two Shoes” sotto il nome Emily’s Army.
“Do Not Be A Dick!” e “Lost At Seventeen” sono i nomi dei primi due album usciti rispettivamente nel 2011 e nel 2013, entrambi prodotti da Billie Joe Armstrong.
Nel 2014, in seguito all’abbandono del chitarrista Travis Neumann, che li costringe ad un cambio di formazione che vede l’ingresso nella band del bassista Seb Mueller, danno via ad un nuovo progetto cambiando il loro nome in SWMRS e nel 2016 pubblicano il loro terzo album “Drive North”.

La loro musica è caratterizzata da un sound fresco e nuovo che mischia stili e influenze, dai Beach Boys per passare a Clash e Ramones fino ad arrivare a Nirvana, Public Enemy e Frank Ocean.

Santeria Social Club
27 febbraio H:21

Santeria Toscana 31 – Teatro

Biglietti a breve disponibili nei circuiti Ticketone e Mailticket

I Hate My Village è il nuovo progetto di Fabio Rondanini (Calibro 35, Afterhours), Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosion), con la partecipazione di Alberto Ferrari (Verdena)
——-
il 14 dicembre esce il secondo singolo “acquaragia ”
il 18 gennaio l’album, a seguire il tour.

Dopo il successo del primo singolo “Tony Hawk of Ghana”, che ha avuto ottimi riscontri in radio, nei negozi digitali e sulle piattaforme di streaming, gli I HATE MY VILLAGE pubblicano oggi il brano cinetico e afrobeat “Acquaragia”, secondo singolo estratto dal nuovo album in uscita il 18 gennaio per La Tempesta International.

La nuova band formata da Fabio Rondanini alla batteria (Calibro 35, Afterhours) e Adriano Viterbini alla chitarra (Bud Spencer Blues Explosion e molti altri), che vede la partecipazione di Alberto Ferrari (Verdena), annuncia oggi inoltre le prime date del tour.

Santeria Social Club
28 febbraio H:21

Santeria Toscana 31 – Teatro

C’mon Tigre Live

Esce il 15 Febbraio 2019 in tutti i negozi, digital store e su tutte le piattaforme streaming RACINES, il nuovo album dei C’mon Tigre.
Il titolo è una parola francese che significa radici, laddove le radici sono quelle musicali in cui piedi, testa e cuore dei C’mon Tigre sono immersi, e da cui, con i loro brani contaminati, spiccano il volo per creare ambientazioni sonore inedite. Nel loro nuovo disco i suoni del Mediterraneo – il mare della loro terra -, si intersecano, intrecciano e sovrappongono con un caleidoscopio di altre sonorità e un approccio nuovo, basato – spiegano – “sul tipo di lavoro che avevamo fatto riarrangiando il primo album per i live, quindi enfatizzando la parte sintetica dei pezzi”. Quel lavoro, questa volta, è stato portato avanti da subito: “La composizione dei brani ha previsto sin dall’inizio l’utilizzo di macchine e sintetizzatori come base per l’intervento di strumenti acustici. L’obiettivo era di riprocessare in maniera più contemporanea il terreno dell’influenza mediterranea da cui il nostro progetto è indubbiamente partito”.

 

Santeria Social Club
3 marzo H:21.30

Santeria Toscana 31 – Teatro

Dopo il grande successo della data dello scorso Giugno, siamo lieti di annunciare il ritorno in Italia di Perturbator, da tutti considerato il genio della Retrowave mondiale.
La carriera musicale di James Kent inizia molto presto, ispirato dalle colonne sonore dei vecchi videogames, dal new-wave e dal post-punk degli anni ‘80, dal cyberpunk e dal metal, da vita ad un genere musicale vero e proprio e che viene riassunto dalla parola Retrowave, una musica di matrice elettronica ma di chiara ispirazione retrò.
Come Perturbator, James ha già dato alle stampe una serie infinita di musica, riassunta in 4 albums da enciclopedia del genere, con l’ultimo lavoro “The uncanny valley” uscito nel 2016 e da molti classificato come miglior disco di quell’anno, se non addirittura come uno dei migliori lavori di elettronica degli ultimi anni.
Non perdetevi l’unica data italiana di Perturbator @ Santeria Social Club.

Santeria Social Club
12 marzo H:20

Santeria Toscana 31 – Teatro

Kimbra in Italia per un imperdibile show , vincitrice di 2 Grammy Awards, ha collaborato con Artisti del calibro di: Matt Bellamy, Skrillex e John Legend.
Conosciuta in tutto il mondo per aver collaborato in “Somebody That I Used To Know”, uno dei singolo più venduti di sempre.

“The sounds of people you used to know become the sounds of somebody you ought to know.”

Santeria Social Club
20 marzo H:20

Santeria Toscana 31 – Teatro

Hardstaff Booking Agency & Santeria Social Club sono lieti di presentare un evento un unico:

SÓLSTAFIR (ISL – Season of Mist)
The Midnight Sun: a Light in the Storm.

I Solstafir si imbarcano in un nuovo tour europeo a chiudere il cerchio dell’uscita nel 2017 di “Berdreyminn”, il loro sesto album.
Come con la fine del ciclo riguardante “Otta”, dove dal vivo suonarono l’intero album, la sezione di archi che ha ricamato i suoni più attuali del gruppo sarà presente dal vivo per portare ulteriore vita alle canzone.

The midnight sun is rising. There is a light in the storm.

Santeria Social Club
27 marzo H:21

Santeria Toscana 31 – Teatro

Il collettivo jazz della Louisiana composto dal trombettista Trombone Shorty e dalla sua Orleans Avenue si esibirà da noi, a Santeria Toscana 31, a Milano il prossimo 27 marzo.
La data meneghina di Trombone Shorty & Orleans Avenue è l’unica prevista nel Belpaese per la formazione e sarà aperta dal dj set di Nick Recordkicks, fondatore dell’etichetta Record Kicks di Milano.

L’occasione della tappa italiana del collettivo è la tournée a supporto del suo ultimo progetto discografico, “Parking Lot Symphony”, primo album – prodotto da Chris Seefried – di Trombone Shorty targato Blue Note Records, giunto sul mercato a quattro anni dall’uscita di “Say That To Say This”.

 

Santeria Social Club
31 marzo H:20

Santeria Toscana 31 – Teatro

Santeria e Hard Staff sono felici di presentare, per la loro unica data italiana: LAIBACH The Sound Of Music Tour.

Nel 2015 gli sloveni LAIBACH furono il primo gruppo occidentale a ricevere un invito per esibirsi in Corea del Nord: un fatto storico, di portata culturale enorme e bizzara.
The Sound Of Music è l’album che rappresenta il culmine di quell’esperienza: brani dalla colonna sonora di Tutti Insieme Appassionatamente (il titolo italiano di The Sound Of Music…), l’inno nazionale non ufficiale delle Coree, musica popolare e molto altro vengono filtrate dall’arte di uno dei più originali e controversi gruppo di sempre.
Quel disco (e molto altro) vanno ora finalmente in tour: l’unica data italiana è per Domenica 31 Marzo 2019, qui a Santeria Social Club.

The Sound Of Music esce il 23 Novembre per Mute Records. Durante lo show ci sarà spazio anche per materiale dallo sconfinato repertorio del gruppo, con brani da Also Sprach Zarathustra, Spectre, Sympathy for the Devil, WAT, Kapital, Volk, Laibach Revisited.

Santeria Social Club
4 aprile H:21

Santeria Toscana 31 – Teatro

Cerchi dappertutto,
ma non lo vedi il tour?

Tornano gli Eugenio in Via Di Gioia per surriscaldare le sale dei live club italiani.
Uno spettacolo ideato nel minimo dettaglio dal maestro Emanuele Via, del quale Eugenio non seguirà il copione neanche un momento.

Nuovo disco, nuove sonorità, nuove serenità, il tutto sempre insieme all’ineffabilità di Lorenzo Federici e il #cibointour di Paolo Di Gioia.

Le tradizioni non si abbandonano, ma nel frattempo la ruota continua a girare.

Santeria Social Club
8 aprile H:21

Santeria Toscana 31 – Teatro

Terzo album per Soap&Skin, moniker dietro al quale si cela la musicista e produttrice austriaca Anja Plaschg. ‘From Gas to Solid / you are my friend’ è il suo primo disco in sei anni (Play It Again Sam), e fa seguito ai fortunati episodi ‘Lovetune For Vacuum’ del 2009 e ‘Narrow’ (che arrivò al No 1 in Austria) del 2012.

L’album si snoda in una serie di curiose “alleanze musicali”; è infuso di un’elettronica posata, di percussioni di stampo militaresco, ma allo stesso tempo emerge un’atmosfera corale, mista a un terreno, etereo splendore.
Dilatato, sorprendente, di ampio respiro e di una dinamica bellezza.
Registrato principalmente a casa, in un tranquillo angolo verde di Vienna, il disco non solo è auto-prodotto, ma anche interamente suonato da SOAP&SKIN.