Listings Rock

Tutti gli eventi
Santeria Paladini 8
Santeria Toscana 31
Eventi esterni
Archivio eventi
Ingresso libero
Santeria Social Club
7 Aprile H:21.00

A seguito dell’emergenza Coronavirus, il tour europeo di Aprile dei Nada Surf é posticipato a Settembre. Il prossimo 11 settembre 2020 i Nada Surf, storica band dell’Alternative Rock, si esibiranno al Santeria Toscana 31 con l’energia malinconica delle loro chitarre, per l’unica data italiana del loro nuovo tour europeo.

Rimangono validi i biglietti acquistati in precedenza.

La storica band dell’alternative rock che ottenne un clamoroso successo con il singolo “Popular” arriva in Italia per una data unica del loro tour europeo. I Nada Surf nascono nel 1990 da Matthew Caws e Daniel Lorca. Il loro ultimo album si intitola “You know who you are“, risale al 2016 ed è un’opera adulta che parla di traguardi raggiunti nonostante le comuni difficoltà.

Santeria Social Club
10 Aprile H:21.00

William DuVall, attuale cantante di Alice in Chains, entrato nella band nel 2006 come sostituto del compianto Layne Staley, ha ora dato vita al suo progetto solista. “One Alone” è il titolo del suo album di debutto che contiene anche il singolo “Til The Light Guides Me Home”. Il suo tour primaverile porterà l’artista a calcare il palco di Santeria il 10 aprile.

Santeria Social Club
14 Maggio H:21.00

Hub Music Factory comunica che al momento il tour degli Swans, inclusa la data italiana, è rinviato a data da destinarsi, essendo impossibilitati a lasciare il paese di residenza.

Per informazioni riguardo a biglietti e nuova data contattare Hub Music Factory.

Santeria non è responsabile per la vendita dei biglietti di questo concerto

 

 

Gli Swans arrivano in Santeria per un’unica data italiana insieme allo special guest ed ex membro della band Norman Westberg. Leggende dell’alternative rock, negli anni hanno saputo costruirsi un immaginario gotico e spettrale fondato su esplosioni di chitarre, melodie ammalianti e atmosfere rarefatte, oltre che sul contrasto tra la voce da zombie del chitarrista Michael Gira e quella da sirena della cantante Jane Jarboe.

La loro musica si è evoluta nel corso degli anni sondando una moltitudine di generi: dalle origini dell’industrial, passando dal folk fino al post rock.

Santeria Social Club
15 Maggio H:21.00

‘(dis)amore’ è il nuovo disco dei Perturbazione.
L’album, ottavo disco in studio della loro carriera, verrà pubblicato il 20 marzo 2020 da Ala Bianca Records e si presenta come un concept album lungo 23 canzoni sulla impossibile definizione dell’amore e del suo contrario.
I Perturbazione presenteranno l’album dal vivo in tre eventi speciali a Milano, Torino e Roma, con un ospite d’eccezione, l’attore Francesco Montanari, che li accompagnerà sul palco dando voce alle parole di scrittori italiani che hanno raccontato i sentimenti narrati nel disco.
L’occasione sarà doppiamente speciale perché al quartetto torinese si affiancherà anche Lele Battista, in veste di polistrumentista, inaugurando così la collaborazione che lo vedrà impegnato sui palchi perturbati nel successivo tour estivo della band.

‘(dis)amore’ è un album che parte, si sviluppa e si conclude attraverso il racconto di una storia. Una storia d’amore. E di disamore. Due persone, di cui non sappiamo nulla. Possono avere qualunque età, possono vivere e muoversi ovunque. Due persone che si conoscono, diventano intime, s’innamorano e che stabiliscono una relazione affettiva fortissima. Il tempo passa e la relazione – complici le mille distrazioni dentro e fuori il mondo attorno – cambia pelle e porta i due ad allontanarsi sempre più. A non riconoscersi. Tutto qui, ma solo apparentemente. Perché la storia è raccontata in ordine cronologico, con le canzoni che fanno da commento alle varie fasi del rapporto fra i due protagonisti. La scoperta, l’innamoramento, la pienezza della condivisione, il consolidamento, i primi dubbi, le crepe, le bugie, i silenzi, i muri, la distanza, il dolore, le assenze.

‘(dis)amore’ racconta quella che potremmo definire un’eccezionalità di massa. Parla di due persone che sono e si sentono uniche, pur attraversando un percorso comune, vivendo il presente. Attorno a loro tutto si sgretola, niente è più stabile, si accendono per qualcosa ma pagano il prezzo causato dal desiderio. Persone che nelle relazioni e nel mondo non trovano ciò che si erano immaginate di trovare, che si fermano disorientate a un livello intermedio, incapaci di fare un passo indietro o uno in avanti. Lo speciale che diventa normale e che penetra anche dentro l’idea di coppia, sesso, famiglia. Essere come tutti, ma sentirsi inevitabilmente unici: l’eccezionalità di massa.

Per eseguirlo dal vivo i Perturbazione hanno immaginato di essere accompagnati da Francesco Montanari, che darà voce alle parole di scrittori italiani che hanno raccontato i sentimenti narrati nel disco. Scrittori italiani di ieri e di oggi non per manie nazionaliste, ma perché la vicinanza della lingua italiana e del paese in cui viviamo rischierebbe di venire in parte stravolta da parole pensate in altra lingua e poi tradotte. Sono frammenti con registri eterogenei: ironici, malinconici, allegri, tragici. Come la gamma dei sentimenti presenti nel disco. E in qualsiasi relazione umana di cui siamo stati protagonisti o spettatori.

Santeria Social Club
19 Maggio H:21.00

Rebecca e Megan Lovell aka Larkin Poe, sorelle polistrumentiste di Atlanta (Georgia), arrivano in Italia con il quinto album in studio in uscita a maggio 2020.

A due anni dall’uscita del loro ultimo album “Venom & Faith”, le sorelle Lovell annunciano un nuovo album e tour in cui daranno una rappresentazione potente e moderna di come dovrebbero suonare le radici del rock.

Dal 2010 hanno dato alle stampe cinque fortunati Ep e quattro album, collaborando negli anni con artisti come Elvis Costello, Steven Tyler, Keith Urban, The New Basement Tapes, Blair Dunlop, Thom Hell.

Santeria Social Club
21 Maggio H:21.00

Una via di mezzo tra il rock di St. Vincent e il soul di Solange per la multistrumentista e collaboratrice, tra gli altri, di Nick Cave, Rufus Wainwright, Antony e perfino Battiato. Parliamo della newyorkese Joan Wasser: prima di diventare Joan as Police Woman, la cantautrice americana non aveva ancora mai provato a cantare; suonava il violino in tante band diverse ma non si era mai avvicinata ad un microfono.

All’inizio degli anni Novanta arriva a New York per fare musica: lavora come turnista, tra gli altri, con Antony and the Johnsons, Rufus Wainwright, Lou Reed, Beck, Damon Albarn. Un lutto alla fine degli anni Novanta rivoluziona la sua vita: la morte del fidanzato Jeff Buckley.

Una nuova formazione la riporta sui palchi italiani, questa volta in trio, per presentare il suo secondo album di cover Cover Two;  anche alla Santeria Toscana 31 di Milano, giovedì 21 maggio 2020.

Santeria Social Club
24 Maggio H:21.00

The Driver Era è un duo pop-rock statunitense formato dai fratelli Ross e Rocky Lynch. I due hanno suonato per anni negli R5, quintetto con il quale si sono esibiti in ogni parte del mondo, includendo più volte il nostro Paese. È proprio durante il tour mondiale che i fratelli iniziano a sognare un nuovo progetto musicale dalle tendenze sperimentali.
Oltre a dividersi tra studio e live, Ross spende gran parte del suo tempo anche sul set: è infatti il protagonista del biopic My Friend Dahmer ed è nel cast della serie Netflix “Le terrificanti avventure di Sabrina“.

Ross e Rocky non si fermano mai e sono pronti a coinvolgere con il loro entusiasmo i fan di tutto il mondo.

Santeria Social Club
24 Giugno H:21.00

Fu Manchu, formazione  dall’impronta stoner rock, è pronta a tornare in Italia dopo la pubblicazione del suo dodicesimo album “Clone of the Universe” (2018), per saturare l’aria con i suoi riff granitici e spaziali. Nascono nel 1990 dalle ceneri della band hardcore punk Virulence e nel giro di 5 anni pubblicano due album (“No One Rides Free” e “Daredevil”) che li portano all’attenzione del pubblico, tanto da riservargli la posizione di apertura per i concerti dei Monster Magnet, allora capi indiscussi dello Stoner Rock. .
Con il passare degli anni realizzano una serie di album di successo, nonché qualitativamente validi, e a rinforzare la loro reputazione di live act di assoluto rispetto, andando in tour insieme a band del calibro di Kyuss, Marilyn Manson, Clutch.