Listings Rock

Tutti gli eventi
Santeria Paladini 8
Santeria Toscana 31
Eventi esterni
Archivio eventi
Ingresso libero
Santeria Social Club
Sold Out
23 febbraio H:21

The Pineapple Thief, la band britannica considerata tra le formazioni più interessanti nel panorama del progressive rock degli ultimi anni, porterà in Italia il “Dissolution Tour” per due uniche e imperdibili date a Roma (Largo Venue) e a Milano (Santeria
Social Club), rispettivamente il 22 e il 23 febbraio 2019.
Dopo lo straordinario successo mondiale di Your Wilderness (2016), The Pineapple Thief si sono imposti nuovamente sulle scene musicali con Dissolution, l’ultimo lavoro in studio uscito lo scorso 31 agosto per l’innovativa etichetta britannica Kscope e che ha riscosso grande consenso di critica e pubblico.
Dissolution rappresenta senza dubbio una tappa fondamentale nella produzione artistica della band: è infatti il primo album che si avvale della partecipazione di Gavin Harrison, membro storico dei Porcupine Tree e poliedrico batterista di un altro grande nome del rock progressive come quello dei King Crimson.
Special guest delle due date italiane del “Dissolution Tour” saranno gli O.R.k., supergruppo composto da alcuni tra i più apprezzati artisti della musica contemporanea, che presenterà per l’occasione il nuovo album Ramagehead, il primo per l’etichetta discografica Kscope, in uscita il prossimo 22 febbraio.
La formazione vede il cantante, produttore e pluripremiato compositore di colonne sonore Lorenzo Esposito Fornasari (a.k.a LEF) alla voce e Carmelo Pipitone dei Marta sui Tubi alla chitarra; alla batteria e al basso, rispettivamente, Pat Mastelotto dei King Crimson e Colin Edwin dei Porcupine Tree, mostri sacri del rock internazionale ed entrambi compagni di band di Gavin Harrison.
Scritto durante il tour europeo a supporto del secondo album, “Soul of an Octopus” (2017), Ramagehead è il frutto della visione collettiva della band e di univoche influenze musicali, e riflesso su più livelli della loro potente e coinvolgente esperienza nel live. Il risultato del lavoro contiene tutti gli ingredienti delle più infuocate performance degli O.R.k., con intrecci di riff scuri e pesanti, atmosfere ipnotiche e testi che rivelano il senso di disorientamento proprio del vivere moderno, in un mondo sovraccarico di informazioni, dominato da insicurezze e dalla c.d. post-verità.
L’album è stato registrato nel corso del 2018 tra Italia (LefMusicStudio), USA (The Wormhole) e UK (Nightspace), con il mixaggio di Adrian Benavides e del tre volte vincitore del Grammy Marc Urselli (U2, Foo Fighters, Nick Cave), il mastering di Michael Fossenkemper, la produzione di Benavides e Bill Munyon (King Crimson), la copertina di Adam Jones (TOOL, Ghostbusters, Jurassic Park) e l’art design di Denis Rodier (Superman, Batman, Wonder Woman). Le registrazioni e il coinvolgimento di Serj Tankian
(frontman dei System Of A Down) nel singolo di imminente uscita, “Black Blooms”, testimoniano con forza l’intento della band di utilizzare la propria alchimia musicale per esplorare le più ardite strade del rock.
«Ramagehead è il nostro più intenso ed ambizioso lavoro svolto finora» commenta Colin Edwin, che
aggiunge: «non vedo l’ora di presentare i nuovi pezzi dal vivo e condividere con il pubblico la nostra unica e
coinvolgente energia».

Santeria Social Club
25 febbraio H:19.30

Opening: Anteros

Il nuovo fenomeno punk rock statunitense, un mix di stili ed influenze caratterizza il loro sound unico.
SWMRS in questa loro unica data italiana presentano il loro nuovo album ” Berkeley’s on fire” in uscita il 15 febbraio.

Biglietti in prevendita esclusiva per gli iscritti My Live Nation  dalle ore 11 di giovedì 29 novembre.
Sui circuiti ticketmaster e ticketone disponibili dal 30 novembre ore 11.00.

La loro storia inizia nel 2004, quando Cole Becker e Joey Armstrong, figlio del leader dei Green Day, Billie Joe, decidono di fondare una band insieme a Max Becker, alla quale nel 2009 si unirà anche il chitarrista Travis Neumann.
Nel 2009 pubblicano il primo EP “Goody Two Shoes” sotto il nome Emily’s Army.
“Do Not Be A Dick!” e “Lost At Seventeen” sono i nomi dei primi due album usciti rispettivamente nel 2011 e nel 2013, entrambi prodotti da Billie Joe Armstrong.
Nel 2014, in seguito all’abbandono del chitarrista Travis Neumann, che li costringe ad un cambio di formazione che vede l’ingresso nella band del bassista Seb Mueller, danno via ad un nuovo progetto cambiando il loro nome in SWMRS e nel 2016 pubblicano il loro terzo album “Drive North”.

La loro musica è caratterizzata da un sound fresco e nuovo che mischia stili e influenze, dai Beach Boys per passare a Clash e Ramones fino ad arrivare a Nirvana, Public Enemy e Frank Ocean.

Santeria Social Club
Sold Out
18 marzo H:20.30

Per la prima volta VOLUM E varca la soglia di Santeria Social Club, abbandonando per qualche ora l’avamposto di Via Paladini per un doppio concerto.

JOSHUA ABRAMS
Joshua Abrams si è formato artisticamente nell’occhio del ciclone che era la Chicago degli anni ’90: dal jazz al rock, passando per coraggiosi movimenti sperimentali, ha lasciato il proprio segno in una costellazione di progetti. Ha diviso studio e palchi con Hamid Drake, Bonnie “Prince” Billy, Fred Anderso, The Roots, ha composto colonne sonore e dal 2010 ha cominciato a girare America ed Europa con formazioni in continua evoluzione e rivoluzione. I suoi set sono l’imprevedibile: strumenti tradizionali ed elettrici che costruiscono lunghe suite fra psichedelia, minimalismo e krautrock. Il suo ultimo disco pubblicato in Europa da Glitterbeat a nome Joshua Abrams and Natural Information Society si intitola Simultonality ed è stato inserito nella stragrande maggioranza delle classifiche di fine anno del 2017. Ascoltare per credere

MAN FOREVER
Man Forever è John Colpitts, e John Colpitts è Kid Millions, batterista e fondatore degli Oneida. Con questo alias dà vita a performance al limite del credibile, usando la batteria come unico strumento. A metà fra compositore e leggenda del DIY, John ha pubblicato nel 2018 Play What They Want, che annovera fra gli ospiti Laurie Anderson e gli Yo La Tengo al completo.

Santeria Social Club
7 - 8 luglio

7 LUGLIO
Whitechapel (USA – Metal Blade Records)
Kingdom Of Giants (USA – SharpTone Records)
Lotus Eater (UK – Hopeless Records)
Drown In Sulphur (IT – deathcore)
Many more TBA

8 LUGLIO
MONUMENTS (UK – Century Media Records)
Polaris (AUS – SharpTone Records)
Bad Omens (USA – Sumerian Records)
Unprocessed (GER – Long Branch Records)
Siamese (DAN – Long Branch Records)
Earthists. (JAP – Tragic Hero Records)
Many more TBA