Listings Blues

Tutti gli eventi
Santeria Paladini 8
Santeria Toscana 31
Eventi esterni
Archivio eventi
Ingresso libero
Santeria Paladini 8
Sold Out
26 settembre H 20.00

Don’t Shoot The Pianist

Leggenda e storia narrano che nel lontano, far, occidente, west, che per molti anni fu terra di nessuno, gli unici luoghi di ritrovo e di piacere fossero, un po’ come oggi, i bar, detti saloon.

Era più o meno consentito tutto: gioco d’azzardo, regolamenti di conti, sfruttamento di ogni tipo di pratica amorosa etc. Ma vigeva una regola ferrea: per nessun motivo al mondo, mai e poi mai, bisognava sparare sul pianista.

Lui andava protetto, tenuto sano e salvo, perchè era unica fonte di svago, piacere e distrazione, in tempi magri e poveri di felicità.

La musica ieri come oggi è terapeutica e fondamentale, anche nei peggiori luoghi del mondo, come immaginiamo fossero quei bar nelle terre di nessuno, e l’artista andava preservato come bene essenziale e unico della collettività.

E quindi anche voi non sparate sul pianista, al massimo chiedetegli se conosce quella canzone che fa…

Pianista ospite: Stefano Pennini.

Santeria Paladini 8
Sold Out
10 ottobre H 20.00

Don’t Shoot The Pianist

Leggenda e storia narrano che nel lontano, far, occidente, west, che per molti anni fu terra di nessuno, gli unici luoghi di ritrovo e di piacere fossero, un po’ come oggi, i bar, detti saloon.

Era più o meno consentito tutto: gioco d’azzardo, regolamenti di conti, sfruttamento di ogni tipo di pratica amorosa etc. Ma vigeva una regola ferrea: per nessun motivo al mondo, mai e poi mai, bisognava sparare sul pianista.

Lui andava protetto, tenuto sano e salvo, perchè era unica fonte di svago, piacere e distrazione, in tempi magri e poveri di felicità.

La musica ieri come oggi è terapeutica e fondamentale, anche nei peggiori luoghi del mondo, come immaginiamo fossero quei bar nelle terre di nessuno, e l’artista andava preservato come bene essenziale e unico della collettività.

E quindi anche voi non sparate sul pianista, al massimo chiedetegli se conosce quella canzone che fa…

Pianista ospite: Davide Cabiddu.

Santeria Social Club
21 febbraio 2021 H 21.00

RIMANGONO VALIDI I BIGLIETTI ACQUISTATI IN PRECEDENZA.

Rebecca e Megan Lovell aka Larkin Poe, sorelle polistrumentiste di Atlanta (Georgia), arrivano in Italia con il quinto album in studio in uscita a maggio 2020.

A due anni dall’uscita del loro ultimo album “Venom & Faith”, le sorelle Lovell annunciano un nuovo album e tour in cui daranno una rappresentazione potente e moderna di come dovrebbero suonare le radici del rock.

Dal 2010 hanno dato alle stampe cinque fortunati Ep e quattro album, collaborando negli anni con artisti come Elvis Costello, Steven Tyler, Keith Urban, The New Basement Tapes, Blair Dunlop, Thom Hell.

 

INFO:
✉ info@comcerto.it
☏071 2900711

Santeria Social Club
21 Ottobre H:21.00

The Record Player Tour

Donavon Frankenreiter ha scritto, registrato e portato in tour la sua musica per 20 anni. Con oltre una dozzina di uscite discografiche e centinaia di brani scritti, il surfista itinerante è diventato un faro per “funkified jams”. Dalle sue serenate ispirate al surf al classico funk con radici blues, Donavon è in continua evoluzione.
Dopo un vortice di viaggi e mesi in tournée, Donavon è tornato in studio per registrare alcuni brani nuovi di zecca. La sua nuova collezione di scarabocchi scritti a mano su fogliettini di carta ha iniziato a prendere vita davanti ai suoi occhi – manifestandosi in 4 tracce nuove di zecca: “Them Blues”, “Boom Boom”, “Is It You” e “Potrebbe essere uno di quei giorni ”.
Con il mojo creativo che scorre e cresce, Donavon ha deciso spingere sull’accelleratore. Nel luglio 2019, ha pubblicato un nuovo album intitolato “Bass & Drum Tracks”. Composto da 16 brani (13 dei suoi brani più amati e 3 inediti).
Questo nuovo disco di “Bass & Drums Tracks” lascia che i fan e gli amanti della musica di tutto il mondo entrino a far parte del meraviglioso mondo di Donavon. Sia che tu sia un amante del sassofono, canti il ​​blues o semplicemente suoni il kazoo, c’è qualcosa in questo disco per chiunque.